Lavoro. Petteni (Cisl): Nuovo Governo convochi le parti sulla gestione delle crisi

Roma, 14 dicembre 2016. “Le ore di cassa integrazione autorizzate a novembre si riducono significativamente sia rispetto ad ottobre sia rispetto allo stesso mese di un anno fa. Va però sottolineato che dietro la riduzione complessiva tra ottobre e novembre vi è una forte riduzione della cassa in deroga, dovuta semplicemente alla riduzione dei finanziamenti, nonché un forte aumento della cassa ordinaria”. E’ quanto sottolinea in una nota il Segretario Confederale della Cisl Gigi Petteni. “Il trend è ormai da mesi la riduzione, ma i dati mostrano che non possiamo certo cantare vittoria perché il sistema produttivo italiano è ancora in forte difficoltà. Chiediamo al nuovo Governo di convocare subito le parti sociali per discutere del documento Cgil, Cisl , Uil – Confindustria sulla gestione delle crisi, Cgil, Cisl , Uil – Confindustria sulla gestione delle crisi nonché di una serie di provvedimenti urgenti che sono rimasti fuori dalla legge di stabilità a causa dell’evolversi della crisi di governo. Infatti vanno meglio messi a punto il sistema dei costi e degli incentivi per le aziende che assumono e/o licenziano. Infatti con la fine del regime di mobilità si verificano la cessazione degli incentivi per i lavoratori già collocati in mobilità e l’abbassamento dei costi di licenziamento che, con il contestuale aumento dei costi di utilizzo della cassa integrazione, sposta le convenienze delle aziende in crisi verso l’interruzione dei rapporti di lavoro”. “Infine chiediamo che vada avanti con celerità la sperimentazione sull’assegno di ricollocazione – conclude Petteni - che per la prima volta attua in modo strutturato e nazionale un sistema sperimentale di politiche attive, e che in generale si proceda a definire in tutti gli aspetti il riordino delle politiche attive del lavoro. Non possiamo rischiare che misure e riforme così importanti restino indietro”.

Leggi anche:

Crisi - Furlan: Crisi - Furlan: "Il lavoro si crea facendo ripartire la produzione industriale"
Questo il richiamo al Governo da parte del Segretario generale della Cisl, Furlan in occasione della manifestazione regionale "Il lavoro sopra tutto"...
"Spendere bene i fondi europei. Lavoro, più equità". Intervista a Annamaria Furlan, "Il Sole 24 Ore" del 16 gennaio 2015
I decreti attuativi del Jobs act "che il governo ancora deve scrivere, devono creare equità. Il contratto a tutele crescenti sarà uno strumento...
Jobs Act. Petteni (Cisl): Jobs Act. Petteni (Cisl): "Contratti aumentano grazie ad azione contrattuale stimolante che stiamo portando nelle aziende"
Roma, 25 maggio 2015- "Stanno aumentando i contratti a tempo indeterminato, recuperando anche molti passaggi dalle tipologie contrattuali più...
Bankitalia. Furlan: Bankitalia. Furlan: "Per far ripartire il paese bisogna riprendere una politica seria per l'occupazione e il lavoro"
Roma, 26 maggio 2015. "Per far ripartire il paese bisogna riprendere una politica seria per l'occupazione e il lavoro". Lo dice segretario generale...
Crisi. Furlan: Crisi. Furlan: "Necessario un patto sociale importante, che metta insieme le parti sociali e le istituzioni a tutti i livelli"
Firenze, 15 giugno 2015. "Davanti alla crisi noi da tanti mesi lanciamo come Cisl un messaggio molto chiaro: ci vuole un patto sociale importante, che...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.