Sindacato. A giugno Congresso a Roma della Fist Cisl, la federazione dei sindacati del terziario nata dalla sinergia di Fisascat e Felsa

Roma, 15 dicembre 2016 – Si svolgerà a Roma dal 7 al 9 giugno il 1° Congresso Nazionale della Fist Cisl, la federazione dei sindacati del terziario nata dalla sinergia delle categorie cisline Fisascat e Felsa. Lo ha stabilito il consiglio generale Fist Cisl, riunitosi oggi a Roma per gli adempimenti statutari che fanno seguito al completamento del percorso di costituzione dei livelli regionali di federazione.

L’assise ha anche eletto Mattia Pirulli, già segretario generale della Felsa Cisl, nuovo componente di segreteria nazionale Fist Cisl.

Il consiglio generale ha poi analizzato lo scenario economico ed occupazionale di riferimento prendendo in esame gli ultimi elaborati Istat sul fatturato dei servizi; nel terzo trimestre 2016 l’indice generale registra un aumento medio del +1,2%, con punte del +3,8% nelle attività dei servizi di alloggio e ristorazione, del +1,6% nel commercio all’ingrosso, del +1,4% nelle attività professionali, scientifiche e tecniche e dell’1% nei servizi di informazione e comunicazione. Gli indicatori del lavoro dell’istituto di statistica segnalano, su oltre 10milioni e 770mila ore lavorate, oltre 7milioni e mezzo di ore attribuibili al settore dei servizi. Anche l’occupazione, secondo le stime del Sistema Informativo Excelsior 2016 di Unioncamere, dovrebbe mantenere il trend espansivo; tra il 2015 e il 2016 il numero dei dipendenti dovrebbe aumentare a un tasso medio annuo dello 0,6% così da raggiungere nel 2020, rispetto al 2008, una crescita complessiva del 28%.

«Alla luce di questi dati crediamo che la Fist Cisl giochi un ruolo di primo piano nella rappresentanza sindacale nei settori del terziario privato» ha dichiarato il segretario generale della categoria cislina Pierangelo Raineri a margine dell’assise romana. «La sfida sarà dunque quella di intercettare le nuove forze lavoro del mercato e garantire, indipendentemente dalla tipologia del rapporto di lavoro, subordinato, autonomo, atipico e somministrato, nuove formule partecipative e tutele contrattuali anche volte al benessere sociale» ha concluso il sindacalista. Ufficio Stampa FIST CISL Nazionale

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.