Voucher. Sbarra (Fai cisl): Incidenza devastante nel settore agricoltura

 

Roma 29 dicembre 2016. “In determinati settori come l'edilizia e l'agricoltura i voucher hanno tradito e persino ribaltato le aspettative iniziali del legislatore: dovevano regolarizzare il lavoro sommerso, hanno sommerso il lavoro regolare. In questi comparti il buono-lavoro va abolito, senza pensarci due volte”.
Lo ha detto Luigi Sbarra, leader della Fai Cisl, a Bologna per il consiglio generale della federazione regionale.
“Francamente inaccettabile - ha aggiunto il segretario generale Fai - l'argomento sentito in questi giorni secondo cui l'impiego di voucher agricoli sarebbe marginale. Ogni tagliando strappato nel settore primario colpisce in modo devastante un lavoro dipendente in grandissima parte stagionale e per di più già regolato da regole contrattuali estremamente flessibili, che permettono ad esempio l'impiego a giornata, ma con tutte le garanzie di un contratto a tempo determinato. Il voucher invece nega diritti e certezze contrattuali, alimentando abusi e ricattabilità”.
“Anziché giustificare il mantenimento e la sopravvivenza dei voucher in agricoltura, Governo e Parlamento dovrebbero impegnarsi ed impegnare questi giorni a favore dei braccianti, degli addetti dell'agroalimentare e della pesca, consentendo a queste persone e alle loro famiglie di godere degli stessi benefici previdenziali assicurati ad altri comparti in materia di Ape Social, di riconoscimento del lavoro gravoso e usurante, di tutele agli esodati. La Fai Cisl si batterà sin dai prossimi giorni per determinare la svolta che serve ai lavoratori dei nostri settori e a tutto il Paese”, ha concluso Sbarra.



Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa