Industria. Farina: “Gli investimenti aiutano la crescita e il lavoro”

Roma, 12 gennaio 2017. "I dati positivi sulla Produzione Industriale registrati nel 2016 per la crescita del lavoro, che è la nostra priorità, valgono molto di più dei referendum chiesti dalla Cgil: sono, infatti, gli investimenti e non le regole del mercato del lavoro che aiutano la crescita e le possibilità di nuovo lavoro". Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Giuseppe Farina, commentando i dati Istat di oggi sulla Produzione Industriale. "Ecco perchè tutto il sindacato confederale - continua Farina- dovrebbe concentrare di più il proprio impegno e la propria attenzione a richiedere al Governo maggiori investimenti e la rapida implementazione di quelli già previsti per Industria 4.0, nel Masterplan per il Sud e per una buona spesa dei Fondi Europei già disponibili, piuttosto che riproporre, come fa la Cgil, piattaforme ed iniziative sul lavoro tutte di natura politica e parlamentare che non servono a fare crescere il lavoro, dividono il sindacato ed indeboliscono i tavoli di confronto aperti con le associazioni delle imprese sulla costruzione di nuove relazioni industriali e contrattuali che sappiamo mettere al centro dei propri obiettivi la crescita della produttività e dei salari e la partecipazione dei lavoratori alla vita dell' impresa che rappresenta assieme agli investimenti la condizione necessaria per dare robustezza e continuità alla crescita dell' economia del nostro Paese".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.