Contratti. Fim: Subito ripresa trattative per Federorafi

Roma, 31 gennaio 2017. Si è tenuto ieri 30 gennaio a Milano l’incontro tra la delegazione di Federorafi e quella di FIM-FIOM e UILM per la ripresa delle trattative per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, dopo una sospensione di oltre 12 mesi. Il contratto nazionale è scaduto ornai il 31dicembre del 2013, un contratto che interessa oltre 32mila lavoratori e oltre 9000 imprese. Nel 2014 abbiamo trovato una soluzione ponte per la parte salariale che copriva fino a tutto il 31dicembre 2014, ora il rinnovo in corso deve dare copertura di contratto successivamente a quella data, per gli anni 2015 e 2016, oltre a determinare le nuove normative per il futuro. Quello tenuto ieri è stato il primo incontro nel quale Federorafi ha fornito il quadro della situazione di mercato nel settore, con particolare riferimento al tema dell’export che ha visto un calo nel 2016 di circa il 6% (rispetto al 2015) delle esportazioni verso le principali aree geografiche, che assorbono il 70% dell’export italiano. Federorafi ha inoltre illustrato le iniziative che si stanno mettendo in atto per favorire una migliore penetrazione sui mercati, per proteggere i nostri marchi e accelerare la ripresa, pur in un quadro di difficoltà che ancora permane e investe il settore. Per quel che riguarda il rinnovo contrattuale, Federorafi si è detta disponibile a seguire l’impostazione che ha caratterizzato i recenti rinnovi nel settore metalmeccanico (in particolare quello definito con Federmeccanica e Assistal) ammonendo della necessità di tenere conto delle specificità che derivano dalla particolare situazione di fragilità del settore e della frammentazione delle unità produttive. FIM, FIOM e UILM hanno sollecitato la controparte a programmare nell'immediato una fitta serie di incontri, per arrivare al più presto a dare una risposta ai lavoratori con la conclusione positiva del rinnovo contrattuale. La delegazione di Federorafi ha condiviso tale necessità sui tempi e pertanto sono stati concordati i seguenti incontri, in sede tecnica il giorno 15 febbraio e il giorno 1 marzo, e a delegazioni complete il giorno 7 marzo e il giorno 16 marzo. Occorre far tesoro della conclusione degli altri contratti e vanno colmati i ritardi nel settore, le lavoratrici e i lavoratori del settore orafi, argentieri e gioiellieri rivendicano che si giunga rapidamente al rinnovo del contratto, per la salvaguardia dell'occupazione, la tutela del salario e il miglioramento delle normative.

Leggi anche:

Contratti. Siglati nuovi accordi di settore chimici, elettrici e metalmeccanici Contratti. Siglati nuovi accordi di settore chimici, elettrici e metalmeccanici
Roma 25 gennaio 2017. “E’ davvero importante ed innovativo l’accordo siglato stanotte per il nuovo contratto del settore elettrico. Un segnale...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.