Settore agroalimentare. Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil: la vertenza Gam al Mise, si tenga fede agli impegni presi. I lavoratori attendono risposte

Roma, 2 gennaio 2017. “Domani si terrà al Ministero dello sviluppo economico un incontro per la vertenza GAM, sarà un incontro importante poiché si discuterà del futuro di 280 lavoratori, quindi è necessario escludere passi falsi ed ambiguità. Siamo tutti chiamati a serietà e responsabilità, a partire dalla Regione che dovrà tenere fede agli impegni presi, esplicitando le azioni di politiche attive da mettere in campo per accompagnare i lavoratori e dando certezze sui tempi e le risorse. E’ da tempo che chiediamo risposte concrete: l’auspicio è che la Regione si presenti al tavolo con gli elementi necessari per rendere possibile un accordo a salvaguardia di 280 lavoratori e delle loro famiglie. All’Agricola Vicentina chiediamo di presentarci il dettaglio del Piano industriale e i tempi di ripresa dell’attività per ricominciare a scrivere il futuro di una importante realtà occupazionale e strategica per il rilancio e lo sviluppo dell’intera Regione. Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, alla presenza di un imprenditore del settore con cui confrontarsi, vedono concrete possibilità per il rilancio della filiera avicola molisana. Al contempo si ribadisce che nessuno può sfuggire dalle responsabilità e dagli impegni presi: i 280 lavoratori si aspettano risposte.” Comunicato Fai, Flai, Uila

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa