Lavoro. Furlan: "Tragedia manifestanti di Napoli indigna tutto il paese"

2 febbraio 2017- "E' un fatto che ci addolora profondamente la morte a Napoli di un lavoratore ed il ferimento grave di altri due manifestanti impiegati nei servizi di pulizia in appalto nelle scuole italiane, lavoratori che da mesi attendono lo sblocco dei finanziamenti previsti dalla finanziaria". Lo sottolinea la Segretaria Generale della Cisl Annamaria Furlan. "Alla famiglia del lavoratore che ha perso la vita durante la manifestazione va il nostro cordoglio e la nostra vicinanza che estendiamo annche ai due lavoratori feriti. Penso che quanto accaduto oggi a Napoli indigni non solo i sindacati di categoria cui va la nostra solidarietà, ma tutto il mondo del lavoro e la società civile italiana. E' davvero inconcepibile perdere la vita durante una pacifica manifestazione sindacale, una delle tante che si svolgono oggi nel nostro paese per difendere l'occupazione e la dignità del lavoro. Le autorità giudiziarie e quanti hanno responsabilità istituzionali hanno il dovere di appurare quello che è accaduto e punire i responsabili di questa assurda tragedia che ancora una volta colpisce persone tra le più deboli nella società italiana ed in particolare del Mezzogiorno d'Italia".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.