Trasporti. Sindacati-Fs: c'è l'accordo sulle assunzioni

Roma, 6 febbraio 2017. Firmato oggi l’accordo sulle assunzioni tra i sindacati e Ferrovie dello Stato Italiane. “In Fs è ora possibile un ricambio generazionale pagato interamente dall’azienda e dai lavoratori” commenta Salvatore Pellecchia, Segretario nazionale della Fit-Cisl. “Il documento – prosegue Salvatore Pellecchia – prevede che il fondo bilaterale, che è finanziato da azienda e lavoratori, accompagni all’uscita mille persone alle quali manchino trentasei mesi o meno alla pensione. I dipendenti in uscita sono così suddivisi: 330 di Rfi, 590 di Trenitalia e 80 di Mercitalia. Contestualmente saranno assunte almeno mille persone, con funzioni di personale mobile e personale tecnico di Trenitalia e Mercitalia e personale tecnico di Rfi. Il Fondo sosterrà il ricambio generazionale fino a concorrenza delle disponibilità economiche, pari a 124 milioni di euro circa. Per rendere operativo l’accordo, è necessario uno specifico decreto interministeriale e gli effetti dell'accordo si svilupperanno al massimo entro i 24 mesi successivi all'entrata in vigore del decreto. “Siamo soddisfatti dell’accordo firmato – conclude il Segretario nazionale – per due ragioni: perché mitighiamo gli effetti della legge Fornero, aiutando chi ha diritto ad andare in pensione, e perché facciamo mille assunzioni vere”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.