Trasporto aereo. Fiorentino (Fit-Cisl): “Diciamo no allo sfruttamento che non porta a nulla. Oggi invitiamo i lavoratori, nel rispetto delle regole, ad astenersi dal lavoro”

Roma, 23 febbraio 2017. "È impossibile pensare di andare avanti senza il coinvolgimento di chi rappresenta il lavoro", così ha dichiarato Emiliano Fiorentino, Segretario nazionale della Fit-Cisl, in merito agli scioperi indetti per oggi nel trasporto aereo. "Abbiamo dichiarato - prosegue Emiliano Fiorentino - congiuntamente alle altre organizzazioni sindacali confederali le prime quattro ore di sciopero, dalle 14 alle 18, in Alitalia e nelle aziende della filiera del trasporto aereo e, inoltre, come Fit-Cisl, nella stessa fascia oraria in Ryanair, Volotea e Mistral Air. “Ovviamente le motivazioni che hanno portato a queste dichiarazioni di sciopero non sono le stesse in tutte le aziende coinvolte, ma l'obiettivo finale non può che essere uno: riportare al centro del sistema il lavoro, le lavoratrici e i lavoratori che tutti i giorni contribuiscono fattivamente alla crescita delle aziende e non al loro dissesto - continua Fiorentino - Combattiamo continuamente contro richieste di cassa integrazione, procedure di mobilità/licenziamento, tagli al costo del lavoro, tutto questo senza mai mettere in discussione l'operato di chi dovrebbe avere la responsabilità di far sviluppare e crescere le aziende. Faticosamente nel 2014 abbiamo condiviso e fissato un importante tassello, fatto di regole e tutele, Il contratto collettivo nazionale di lavoro. L'impegno di oggi deve essere quello di farlo rispettare, non quello di difenderlo da chi sta cercando di rimetterlo in discussione per tornare a un sistema dove tutto è permesso.” Così conclude il Segretario nazionale della Fit Cisl, Emiliano Fiorentino, annunciando la mobilitazione nel settore del trasporto aereo e spiegandone i motivi.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.