Banche. First Cisl: "Le notizie positive su UniCredit confermano che il mercato crede nella possibilità di rilancio"

Roma, 24 febbraio 2017 - L'avvio positivo di Unicredit è "la conferma che il mercato crede nella possibilità che una banca italiana riaffermi un trend economico positivo una volta risanata la qualità del credito. Da tempo sosteniamo la necessità di affrontare con determinazione questo tema prioritariamente a qualunque operazione sul capitale e ancora più proficua potrebbe essere una gestione degli npl mediante soluzioni diverse dalla cessione a società estranee al territorio”: è il commento di Giulio Romani, segretario generale di First Cisl, all’esito favorevole dell’aumento di capitale di UniCredit.

“Ora su UniCredit – prosegue Romani - resta qualche preoccupazione per il minor peso che sembrerebbe acquisire la componente italiana. Sarà quindi fondamentale che il nuovo cda, comunque composto, mantenga una grande attenzione ai territori e alle loro economie: in tal senso pensiamo che vincolare una parte significativa della retribuzione dei manager al reddito sociale prodotto dalla banca diventi l'unica via percorribile per garantire a UniCredit, così come alle altre aziende del sistema, una vocazione realmente coerente con quanto previsto dall'articolo 47 della Costituzione”. Ufficio stampa First Cisl

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.