Ferrovie. Fit Cisl: "Servizi di pulizia appaltati da due società del Gruppo con percentuali di ribasso impressionanti. Posti di lavoro a rischio"

Roma, 2 marzo – “Ci risulta che Grandi Stazioni Rail che è una società di proprietà al 100 per cento di Fs, abbia appaltato la pulizia delle 13 Grandi Stazioni a Coop Service per il lotto nord e a Manital per il lotto sud, con un ribasso del 40% sui valori messi a base di gara. Grandi Stazioni Retail, che è partecipata di Fs, ha assegnato la pulizia dei bagni pubblici delle 13 Grandi stazioni a Coop Service per il lotto nord e a Confid Station per quello sud, con un ribasso del 42% e senza clausole sociali". Così in una nota la Fit Cisl alla notiziadell'appalto da parte di che due società del gruppo Fs, Grandi Stazioni Rail e Grandi Stazioni Retail, ahanno appaltato i servizi di pulizia con percentuali di ribasso impressionanti”, così dichiara la Fit-Cisl.
Come era prevedibile, le tre società hanno già annunciato che avranno problemi di carattere occupazionale per molti dei circa 600 lavoratori attualmente occupati e, per quelli che resterebbero ci sarebbero problemi per il mantenimento dei livelli di reddito”.
“La domanda che ci poniamo come sindacato – conclude la Fit-Cisl – è: come spiega Fs questa situazione, che livelli di qualità si aspetta e, soprattutto come è possibile che ciò avvenga dopo i pronunciamenti dell’Anac e il rinnovo del ccnl di gruppo che ha appena firmato? Il gruppo si assuma la sua responsabilità e verifichi come sia possibile praticare simili riduzioni economiche in un settore dove attualmente si ricorre agli ammortizzatori sociali e, in assenza di tecnologia e riorganizzazioni, le attività sono garantite esclusivamente dalla forza lavoro”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.