Salute e sicurezza. Cgil, Cisl, Uil: bene i passi avanti sulla Nuova direttiva europea Cancerogeni e Mutageni

Roma, 3 marzo 2017. "Siamo molto soddisfatti, la Commissione Lavoro del Parlamento Europeo lo scorso 28 febbraio ha approvato la Nuova Direttiva Cancerogeni e Mutageni (CMD), un risultato importante per la salute e la sicurezza dei lavoratori". Così i segretari confederali di Cgil, Cisl e Uil Franco Martini, Giuseppe Farina e Silvana Roseto. "Nel corso della votazione sulla modifica della Nuova Direttiva, che è passata a maggioranza con 38 voti a favore e 6 contrari, è stata accolta la maggior parte degli emendamenti della Confederazione Europea dei Sindacati", spiegano i dirigenti sindacali. "Come Cgil, Cisl e Uil ci siamo spesi molto per arrivare a questo risultato che - sottolineano - tutela maggiormente i lavoratori e i cittadini dai rischi prodotti dalle sostanze cancerogene, mutagene e tossiche per la riproduzione. Siamo quindi molto soddisfatti di averlo raggiunto e - aggiungono i segretari confederali - vogliamo ringraziare i parlamentari europei italiani che vi hanno contribuito in maniera importante". "Questo è comunque solo un primo passo verso una definitiva approvazione della Direttiva che dovrà contenere gli elementi essenziali per la tutela dei lavoratori. Continueremo la nostra azione in collaborazione con la CES e - concludono Martini, Farina e Roseto - chiederemo ancora il fondamentale supporto agli Europarlamentari italiani".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.