Fca. Bentivogli (Fim Cisl): "Puntare su vetture di fascia premium è un dato positivo. Ora, per le strategie, ci si affidi alle relazioni industriali"

Roma, 7 marzo 2017 - "La conferma di un auto di fascia superiore della gamma Alfa Romeo a Pomigliano è una buona notizia". Così Marco Bentivogli, Segretario Generale Fim Cisl ricordando come Fca abbia sempre confermato l'obiettivo della piena occupazione degli stabilimenti italiani entro il 2018 e come questa notizia vada in questo senso.

Lo stabilimento di Pomigliano non è uno stabilimento qualsiasi, è dove è partito il rilancio di Fca, dove l'impegno di migliaia di ragazze e ragazzi ha posto le basi per questo successo industriale e sindacale. Pomigliano ha centrato tutti gli obiettivi e anche se la politica lo dimentica spesso, questo lo si deve al sindacato e ai lavoratori che si sono rimboccati le maniche con tutti contro. Puntare su vetture di fascia premium a marginalità più alta è un dato positivo già emerso un anno fa, ci auguriamo che dopo le conferenze stampa, si affidi alle relazioni industriali il confronto sulle prospettive.
Il settore dellíautomotive, a livello globale, è sottoposto ad uníaccelerazione del percorso di consolidamento dei diversi grandi player europei e globali e anche delle innovazioni tecnologiche sulla propulsione dei veicoli e sulla loro guida tematiche, due temi che devono risvegliare un attenzione più seria della politica e del sistema bancario. Tematiche in cui i protezionisti nostrani sfoderano tutto il loro provincialismo e incompetenza. Un motivo in più per riportare al più presto queste tematiche a relazioni industriali allíaltezza di sfide di questa portata. Fca ha giocato díanticipo, ora è importante rimanere nel gorgo delle grandi strategie di alleanze e fusioni internazionali per completare la fase di affrancamento dal rischio di marginalità che ha corso per troppi anni il Gruppo Fiat.



Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.