8 Marzo. Roncone (Fim Cisl): L'8 Marzo sia tutti i giorni

Roma, 7 Marzo 2017. Le donne non hanno bisogno di “feste”, di mimose o di scioperi ma di cominciare a vedere risultati concreti nella realizzazione di quelle opportunità che ancora, troppo spesso, sono “pari” solo a parole o negli slogan buoni per un giorno, a casa, come sul lavoro. Le metalmeccaniche hanno scelto la strada della concretezza. Il 1 Marzo le donne di FIM FIOM UILM, dopo anni, si sono ritrovate insieme per affrontare un tema che è stato solo il primo di una serie di appuntamenti ñ anche regionali, provinciali e aziendali - proprio per dare una risposta pragmatica e alternativa alle iniziative di un giorno soltanto. Al centro della prima assemblea nazionale abbiamo scelto di mettere la violenza contro le donne mettendo in rete le istituzioni (Governo e Regioni) con le associazioni di donne e di uomini che si occupano di ricostruire líidentità violata e líautonomia delle donne e di fare prevenzione e informazione su questo tema, per fare da ponte anche nella risoluzione delle difficoltà operative che i centri antiviolenza stanno incontrando. Il prossimo passo sarà quello di attivarci, a partire dal contratto nazionale appena rinnovato, nellíattività contrattuale della categoria per realizzare, nei luoghi di lavoro una contrattazione a misura di donna-lavoratrice, dai temi degli orari, della formazione, della professionalità, della salute produttiva e riproduttiva. I dati segnalano che una donna su tre riceve sul posto di lavoro avance verbali o fisiche non gradite. Non si può accettare di nascondere o minimizzare violenza e sessismo dietro la maschera della burla. Proprio perché líargomento è così complicato, non basta protestare, occorre ricostruire uníumanità degna di questo nome: bisogna creare alleanze tra tutti i soggetti coinvolti, ciascuno per il proprio ruolo. Il sindacato, con la sua straordinaria e capillare presenza nei posti di lavoro di tutto il Paese, può e deve essere un soggetto educatore, che informa e cambia la cultura, senza retorica ma con azioni concrete. Una vera cultura di rispetto, integrazione e promozione umana, merita un sindacato che torni ad essere soggetto educativo, tutti i giorni, a partire da se stesso, dai luoghi di lavoro. Per questo domani pensiamo sia utile lavorare, come tutti i giorni, in profondità, tutti insieme.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa