Mafia. Dalla Cisl scuola solidarietà a Don Ciotti: "Inizia a scuola il contrasto alla criminalità"

Roma, 20 marzo 2017. "Saremo presenti domani con una nostra delegazione alla manifestazione di Locri, ma intanto vogliamo esprimere piena solidarietà a don Ciotti per le scritte minacciose nei suoi confronti apparse sui muri del vescovado e di altri edifici". Così Maddalena Gissi, Segretaria generale della Cisl Scuola, esprime un'adesione convinta e attiva alla Giornata della Memoria e dell'Impegno promossa per il 21 marzo da Libera.
"Massimo sostegno alle forze dell'ordine per la loro azione di contrasto alla criminalità, -prosegue- nella quale non devono mai essere lasciate né sentirsi sole: forte e chiaro dev'essere il sostegno che ricevono da parte dell'intera comunità. La presenza attiva di studenti e insegnanti alle iniziative del 21 marzo sottolinea l'impegno quotidiano della scuola per far crescere intelligenza e coscienza, per formare persone libere e affermare i valori della legalità, della giustizia, della solidarietà. Educazione e istruzione sono per questo risorse decisive per sconfiggere alla radice la non cultura della criminalità". 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa