Mafia. Dalla Cisl scuola solidarietà a Don Ciotti: "Inizia a scuola il contrasto alla criminalità"

Roma, 20 marzo 2017. "Saremo presenti domani con una nostra delegazione alla manifestazione di Locri, ma intanto vogliamo esprimere piena solidarietà a don Ciotti per le scritte minacciose nei suoi confronti apparse sui muri del vescovado e di altri edifici". Così Maddalena Gissi, Segretaria generale della Cisl Scuola, esprime un'adesione convinta e attiva alla Giornata della Memoria e dell'Impegno promossa per il 21 marzo da Libera.
"Massimo sostegno alle forze dell'ordine per la loro azione di contrasto alla criminalità, -prosegue- nella quale non devono mai essere lasciate né sentirsi sole: forte e chiaro dev'essere il sostegno che ricevono da parte dell'intera comunità. La presenza attiva di studenti e insegnanti alle iniziative del 21 marzo sottolinea l'impegno quotidiano della scuola per far crescere intelligenza e coscienza, per formare persone libere e affermare i valori della legalità, della giustizia, della solidarietà. Educazione e istruzione sono per questo risorse decisive per sconfiggere alla radice la non cultura della criminalità". 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.