Previdenza. Petriccioli: "Aspettiamo i DPCM per dare attuazione alla fase uno dell'intesa"

Roma, 20 marzo 2017 - "Dobbiamo evitare che una interpretazione troppo restrittiva della Legge di bilancio finisca per limitare la portata innovativa dell'intesa del 28 settembre sulla previdenza". Lo ha dichiarato il Segretario Confederale della Cisl, Maurizio Petriccioli, commentando i lavori del tavolo tecnico sull'attuazione delle misure previdenziali contenute nella Legge di bilancio. "Con un lavoro paziente il tavolo ha definito le procedure per l'accesso all'Ape agevolata e all'Ape volontaria, ma il Governo con i DPCM deve sciogliere le riserve su una serie di questioni da noi poste sui benefici per i lavori precoci e sui requisiti di accesso all'Ape Agevolata per i lavoratori che svolgono attività gravose. Auspichiamo che queste risposte arrivino tempestivamente e prima dell'avvio del confronto sulla "fase due", già programmato nei prossimi giorni", ha concluso Maurizio Petriccioli.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.