Consumatori. Meazza (Adiconsum): “I dati Istat su reddito, potere d’acquisto e consumi segnale positivo, ma serve ripresa dell’industria”

Roma, 4 aprile 2017. Guardando i dati Istat relativi al reddito e al risparmio delle famiglie nell’ultimo trimestre, è possibile ora tracciare un bilancio della situazione economica vissuta dalle famiglie nel 2016 – dichiara Walter Meazza, presidente di Adiconsum nazionale – Nonostante, infatti, nel IV trimestre il reddito disponibile e la propensione al risparmio siano diminuiti e la spesa per i consumi aumentata rispetto al terzo trimestre, il 2016 vede invece reddito disponibile potere d’acquisto e propensione al risparmio tutti in crescita. Un segnale confortante – prosegue Meazza – al quale purtroppo non se ne accompagnano altrettanti sull’occupazione, in particolare riguardo agli inattivi, che sono ancora in crescita. Affinché però i dati confortanti del 2016 si mantengano, ed anzi, come ci auguriamo, possano migliorare sempre più – conclude Meazza – è fondamentale che riparta il settore produttivo di questo Paese assicurando quell’occupazione in grado di rilanciare i consumi e il benessere delle famiglie italiane.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.