Edili. I Sindacati di settore giudicano costruttivo il confronto col Consorzio Cociv sul ‘Terzo valico’

Roma, 11 aprile 2017. Prosegue in maniera costruttiva il confronto con il Consorzio Cociv, titolare della progettazione e realizzazione della Tratta Alta Velocità/Alta Capacità Milano – Genova, Terzo Valico, opera fondamentale per l’infrastrutturazione del Paese e per il completamento dei corridoi europei. Ieri l’incontro tra FenealUil, Filca Cisl e Fillea Cgil e Cociv, “che ha confermato la volontà di garantire la piena e rapida ripresa produttiva di tutti i cantieri e di proseguire nella realizzazione dell’opera secondo i tempi contrattualmente previsti”, fanno sapere i sindacati nazionali. “Abbiamo chiesto l’impegno dell’Amministratore Straordinario a rispettare le intese locali stipulate in precedenza con le istituzioni e con il Consorzio in materia di occupazione”, proseguono i sindacati, che aggiungono: “il Consorzio ha ribadito che il tema dell’occupazione rappresenta una priorità in virtù della quale è stata formulata una ‘clausola sociale’ da inserire nei bandi di prossima pubblicazione finalizzata a dare una risposta di natura occupazionale anche al territorio.” Gli edili di Cgil Cisl Uil hanno inoltre richiesto ed ottenuto “che il confronto prosegua con una attenta azione di monitoraggio sui prossimi affidamenti in termini di risultati di crescita occupazionale, sicurezza e trasparenza.”

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa