Fs. Luciano e Piras (Fit Cisl): “La fusione con Anas sarebbe un segnale positivo”

Roma, 12 aprile 2017. "Non si comprendono le ragioni dello stallo nel quale è entrato il "matrimonio" del Gruppo Fs con Anas". Lo dichiarano in una nota congiunta il Segretario confederale della Cisl, Giovanni Luciano ed il Segretario Generale della Fit Cisl, Nico Piras. "Le ragioni di convenienza, di efficienza e di positive ricadute per il Paese sono palesi. Perché non si va avanti? Non si può pensare di lasciare Anas ancora nella pubblica amministrazione con l'emergenza manutentiva delle strade italiane. Le sinergie e la capacità di realizzare investimenti tra ferrovie e strade sono evidenti. Chiediamo che non prevalgano logiche vecchie perché il Paese ha urgente bisogno di andare più veloce. Un gruppo Fs-Anas sarebbe un bel segnale positivo. Non farlo sarebbe un errore grave".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.