Infortuni sul lavoro. Farina: “A Bressanone e a Roma si continua a morire di lavoro, stillicidio inaccettabile”

Roma, 26 aprile 2017. “Questa mattina altri tre infortuni mortali ed altri feriti gravi in due diversi incidenti sul lavoro. Uno stillicidio inaccettabile che richiama tutti alla responsabilità e a fare di più sulla prevenzione e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro”. E’ il commento del Segretario confederale della Cisl Giuseppe Farina. “Proprio domani Cgil Cisl e Uil parteciperanno con una propria iniziativa, a Roma, alla “Giornata internazionale delle vittime sul lavoro” e questi ulteriori infortuni mortali - sottolinea- ci sollecitano ulteriormente a mantenere alta l’attenzione e l’iniziativa sui temi della sicurezza sul lavoro e a chiedere al Governo e a tutti i soggetti che hanno responsabilità, di coordinare meglio il loro impegno e dare più efficacia alle attività di prevenzione e di tutela della salute dei lavoratori. La Cisl esprime cordoglio per le vittime e vicinanza alle loro famiglie”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.