Lavoro. Furlan: "Proporremo a Cgil e Uil iniziativa forte su riforma fiscale. Ripartire dall'industria e dall'innovazione per crescere nel Mezzogiorno"

27 aprile 2017- "La Sardegna, come tutto il paese, per crescere ha bisogno ancora di un' industria tradizionale accanto ad un'industria innovativa". Lo ha detto oggi la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, a margine del Congresso della Cisl sarda, in ‪corso a Chia Laguna in provincia di Cagliari‬. "Nel Mezzogiorno ci vuole finalmente una scelta industriale forte e sentita. Questo significa puntare su innovazione, ricerca, professionalità e formazione. Il tema del lavoro in Sardegna come nel resto del nostro paese deve essere al centro dell'azione della politica, delle istituzioni, ed anche delle parti sociali. L'Italia ha bisogno di un forte rilancio dell'occupazione e questo deve essere fatto con gli strumenti giusti, innanzitutto puntando su investimenti in infrastrutture, innovazione, formazione: fattori, questi, assolutamente essenziali per lo sviluppo economico e sociale, con un ruolo forte ed innovativo delle politiche attive del lavoro e dell'alternanza scuola - lavoro. Accanto a questo noi rivendichiamo un'altra priorità che è quella di dotare finalmente il nostro paese di un'importante riforma fiscale. Una esigenza che nell'ultimo Def è stata rinviata ancora una volta dal Governo. Per questo proporremo alla Cgil ed alla Uil una iniziativa comune e forte perchè la riforma del fisco diventi un obiettivo perseguibile e raggiungibile. Il 70 % delle nostre imprese, infatti, lavorano per i consumi interni: se non rendiamo più robuste le buste paga e le pensioni i consumi interni non decollano".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.