Assicurazioni. First Cisl: le assemblee approvano a larghissima maggioranza il contratto nazionale Ania

Roma, 9 maggio 2017. “Esprimiamo forte soddisfazione per l’approvazione a larghissima maggioranza di un rinnovo contrattuale da noi fortemente voluto fin dalla costruzione della piattaforma e sostenuto nel corso della lunga e difficile trattativa e nelle assemblee dei lavoratori”: è questo il commento espresso oggi a Trento da Roberto Garibotti, segretario nazionale di First Cisl, al termine dell’ultima delle oltre cento assemblee che si sono svolte in tutta Italia per la votazione dell’ipotesi di accordo di rinnovo del contratto nazionale assicurativo Ania. “I dati complessivi li avremo nei prossimi giorni, ma il contratto – aggiunge Garibotti - è stato approvato dalla stragrande maggioranza dei lavoratori, che evidentemente non hanno avuto paura del cambiamento. Del resto, come dice un proverbio cinese, quando soffia il vento del cambiamento alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento. Prova ne sia che ad esempio all’ultima assemblea di oggi, a Trento, l’ipotesi di rinnovo ha raccolto l’88,6% di consensi”. “È un contratto di svolta – spiega Garibotti -, che per la prima volta non si limita alla manutenzione dell'esistente e agli aumenti economici, ma entra, per contrattarla insieme alle aziende, nell'organizzazione del lavoro, per adattarla alle mutate condizioni del mercato e delle tecnologie, per renderla attrattiva verso i nuovi lavori, per favorire l’occupazione, con un occhio di riguardo alle parti più deboli del variegato mondo della filiera produttiva. Anche la parte economica, la più alta dei rinnovi contrattuali di tutte le categorie, è il giusto riconoscimento ai lavoratori che hanno direttamente contribuito al benessere delle imprese”. “Dispiace – conclude Garibotti - che una minoranza di sindacalisti e di lavoratori non abbia compreso tutto ciò trincerandosi nella pura difesa dell'esistente”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.