Contratto orafi, argentieri, gioiellieri. Siglata ipotesi accordo per il rinnovo

Roma, 19 maggio 2017 - È stata raggiunta a Milano nella serata di ieri l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale per i lavoratori del settore Orafi-Argentieri-Gioiellieri nella serata Federorafi e le delegazioni delle organizzazioni sindacali FIM-FIOM e UILM per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro. "L’intesa raggiunta prevede: la tutela del salario dall’inflazione con un calcolo a consuntivo degli incrementi - spiega il Coordinatore nazionale Fim Cisl Sandro Pasotti.  Il primo aumento scatterà dal 1 giugno 2017 e conterrà l’aumento determinato sulla base dell'inflazione dell'anno 2015 e dell'anno 2016, sulla base dei dati dell'indice Ipca (indice dei prezzi armonizzato a livello europeo) che l'Istat fornirà a fine maggio. E’ prevista una cifra una tantum di 80 euro che verrà erogata a ottobre 2017. In aggiunta le aziende erogheranno ai lavoratori a titolo di Welfare contrattuale nazionale: 100 euro a gennaio 2018; 150 euro a giugno 2019; 200 euro a giugno 2020. Queste quote sono messe a disposizione come buoni spesa, servizi di assistenza o benefits per i lavoratori e sono al netto del valore e esenti da tassazione, come prevede la legge. L’assistenza sanitaria mètaSalute, attualmente prevista per i lavoratori che vi aderiscono con contribuzione di 72 euro annue a carico dell'azienda e 36 euro annue a carico del lavoratore, viene estesa da Aprile 2018 a tutti i lavoratori e le lavoratrici e i propri familiari a carico, per un valore pari a 156 euro annue e sarà a totale carico dell'azienda. La previdenza complementare Cometa viene rafforzata da aprile 2018 prevedendo la contribuzione pari a 1,6% (entro la vigenza del contratto si verificherà la possibilità dell'aumento di tale contribuzione), calcolato sulla retribuzione contrattuale a carico dell'azienda con il contributo minimo del lavoratore dell’1,2%. La Formazione continua diventa un diritto soggettivo del lavoratore con l'obbligo per le aziende aziende di fornire una formazione di almeno 24 ore nel triennio a tutti i lavoratori. Possibilità di frazionamento ad ore dei congedi parentali, rafforzamento del Part-time La scadenza del contratto è fissata a giugno 2020.

Per la Fim Cisl il rinnovo del contratto dei lavoratori del settore orafi-argentieri-gioiellieri è un risultato molto importante, reso possibile dall'impegno delle organizzazioni sindacali Fim-Fiom-Uilm, dei delegati sindacali delle diverse realtà aziendali e del pieno sostegno dell'insieme della lavoratrici e dei lavoratori del settore orafi-argentieri-gioiellieri.
Con l'ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto riusciamo a garantire la piena copertura salariale ai lavoratori, dopo due anni di ritardo contrattuale, e ottenere passi in avanti molto significativi sul welfare e le tutele normative.
Nei prossimi giorni si terranno le assemblee di consultazione dei lavoratori e il voto certificato nei giorni 5-6 giugno 2017.

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.