Vigili del Fuoco. Mannone (Fns Cisl): "Bene parole Gentiloni ma dare anche riconoscimenti economici"

Roma, 31 maggio 2017- "Non bastano più solo i riconoscimenti formali, le belle parole, con cui si decantano in lungo ed in largo le qualità del corpo". Commenta così in una nota il Segretario Generale della Fns Cisl, la Federazione della Sicurezza della Cisl, Pompeo Mannone, le parole di Paolo Gentiloni oggi alla cerimonia per il Giuramento degli allievi dei Vigili del Fuoco sul riconoscimento dei lavoratori del comparto."Apprezziamo - ha detto le parole espresse dal Presidente del Consiglio che ha definito i vigili del fuoco una "componente essenziale" del sistema di sicurezza del paese, chiamati anche gli 'angeli del ghiaccio' in riferimento alla triste vicenda dell' Hotel a Rigopiano, ma servono risposte concrete sulla valorizzazione anche e soprattutto economica del lavoro che tutto il personale svolge instancabile a tutela dell' intera collettività". Lo dichiara "Di sicuro i passi fatti in questo senso ci sono stati, ma non siamo ancora riusciti a passare definitivamente dalle parole ai fatti- ha spiegato Mannone. "Non c'è stata infatti ancora una risposta definitiva dal punto di vista retributivo e pensionistico a favore del lavoro dei Vigili del Fuoco in rapporto all' alta professionalità mostrata sul campo ed al rischio continuo cui vanno incontro per assicurare sicurezza all' intero Paese- ha concluso Mannone.

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.