Lavoro. Furlan: "Dal Presidente Mattarella e da Papa Francesco uno stimolo a fare tutti di più per l'occupazione dei giovani"

Roma, 10 giugno 2017. "Speriamo che le istituzioni ed il mondo politico raccolgano l'appello comune lanciato oggi dal Presidente Mattarella e da Papa Francesco ad assumere come priorità del paese l'emergenza lavoro dei giovani". E' quanto sottolinea la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, sull'incontro di oggi al Quirinale pieno di contenuti tra il Presidente della Repubblica Mattarella e Papa Francesco. "Rappresentano uno stimolo per tutti, anche per il sindacato e le imprese le parole del Presidente Mattarella: dobbiamo fare tutti molto di più per garantire la dignità della persona attraverso il lavoro. Sarà questo il tema principale del congresso nazionale della Cisl che si aprirà il 28 giugno a Roma. Anche noi riteniamo che occorre agire con crescente impegno affinché prevalgano condizioni di equità, di stabilità e di coesione sociale: deve essere questo oggi l'obiettivo della classe dirigente del paese, mettendo da parte divisioni, populismi e ricette velleitarie. Il lavoro e la sua dignità devono costituire il baricentro di un patto sociale tra le istituzioni e le forze sociali, contro l'emarginazione, le povertà, la solitudine delle giovani generazioni".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.