Alitalia. Fiorentino (Fit Cisl): “Ognuno faccia la sua parte per risollevare il settore del trasporto aereo”

Roma, 21 giugno. “È stata un’occasione per riportare per l’ennesima volta all’attenzione delle istituzioni il problema del trasporto aereo in Italia, che oggi vede al centro la vertenza Alitalia, ma da sempre grava su aziende più piccole del settore, che fanno parte della filiera”, Con queste parole Emiliano Fiorentino, Segretario nazionale della Fit-Cisl, commenta l’audizione delle organizzazioni sindacali, da loro stesse richiesta, all’VIII Commissione Lavori pubblici del Senato. “È stata ribadita l’importanza e l’ormai impellente necessità – prosegue Fiorentino – di regole di sistema certe e che siano rispettate da tutti, perché, nonostante gli sforzi che possono pervenire dall’egregio lavoro, che gli attuali Commissari di Alitalia stanno facendo e relativamente al quale noi tutti auspichiamo la vendita dell’azienda nella sua interezza, se alla risoluzione di una così delicata vertenza non seguirà un intervento regolatore, tra pochissimi anni ci ritroveremo nella stessa identica situazione di oggi”. Conclude il Segretario nazionale: “Il mercato italiano oramai da qualche anno è stato aggredito ferocemente dalle compagnie low cost. Presto da Fiumicino, uno dei più importanti hub europei, partiranno anche voli di lungo raggio di questi vettori verso il Nord America. Quindi la stessa Alitalia verrà aggredita anche sulle tratte per essa più redditizie. Abbiamo chiesto che ognuno faccia tutto ciò che è nelle proprie competenze e possibilità: noi siamo pronti da tempo”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.