Trasporti. Fit Cisl richiede incontro urgente a Busitalia

Roma, 12 luglio 2017. La Fit-Cisl chiede un incontro urgente all'azienda riscontrando "gravi incongruenze tra gli interventi previsti nell’ambito del piano industriale del gruppo FSI  in merito alla società Busitalia e la realtà dei fatti”.
“Busitalia- spiega la Fit - avrebbe dovuto rappresentare un nuovo soggetto leader a livello nazionale, ma in realtà non è altro che una somma di aziende locali che operano autonomamente senza una visione industriale nazionale. Riscontriamo inoltre gravi questioni relative all’applicazione del contratto aziendale nazionale: la questione irrisolta del premio di risultato; la mancata convocazione del costituito Comitato Pari Opportunità; l’incompiuta verifica dei servizi dati in affidamento o subaffidati all’esterno; il recepimento dell’Accordo quadro interconfederale sulle molestie e la violenza nei luoghi di lavoro del 25 gennaio 2016; le difficoltose relazioni industriali in alcune realtà locali”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa