Incendi. Furlan: "Giusto il richiamo del Presidente Mattarella sulla severità delle pene. Ma occorre fare di più per i Vigili del Fuoco e per la prevenzione"

Roma, 17 luglio 2017. “E' importante e giusto che oggi il Presidente della Repubblica Mattarella abbia ribadito che gli incendi terribili di queste giornate sono spesso il risultato di azioni di criminali, da punire con forte determinazione e grande severità. Lo Stato deve fare di più per sostenere lo sforzo dei Vigili del Fuoco, delle Forze dell'Ordine e dei tanti volontari dei gruppi antincendio che in queste giornate si adoperano con gande esperienza, professionalità e sacrificio per spegnere gli incendi in tante regioni italiane". Lo sottolinea la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan. "Non possiamo ricordarci dei Vigili del Fuoco solo quando ci sono tragedie nazionali come accade per gli incendi che mettono a rischio la sicurezza delle persone, deturpano la bellezza del nostro Paese e ne danneggiano gravemente l'economia come ha ricordato oggi il Presidente della Repubblica Mattarella. Domani la nostra Federazione Nazionale della Sicurezza della Cisl, sarà in piazza Montecitorio a manifestare per denunciare l'insufficienza di uomini e mezzi del corpo dei Vigili del Fuoco. Noi saremo con loro perchè è indispensabile riorganizzare l’attività di prevenzione e soprattutto potenziare il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, assumendo tutti gli idonei dell'ultimo concorso e consentendo ai Forestali di poter transitare a domanda dai Carabinieri ai Vigili del Fuoco, trasferendo anche i mezzi antincendio assegnati all’Arma. Occorre valorizzare economicamente il lavoro dei Vigili del Fuoco il cui operato e la cui professionalità ottengono da sempre l’apprezzamento quotidiano di cittadini ed istituzioni”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.