Pesca. Rinnovato il Contratto nazionale del personale non imbarcato delle cooperative operanti nel settore

Roma, 26 luglio 2017 - Siglato da Fai Cisl, Flai Cgil, UilaPesca e, per la parte datoriale, Federcoopesca, Confcooperative, Agci Agrital e Legacoop Pesca il Contratto nazionale per il personale non imbarcato dipendente da cooperative operanti nel settore Pesca, acquacoltura e vallicoltura, a valere per il quadriennio 2014-2017. Soddisfazione dei sindacati per un  accordo cui si è giunti dopo una lunga trattativa, che coinvolge una vastissima platea di lavoratori.

"L' accordo rimette sui giusti binari una questione salariale da troppo tempo inadeguata, con incrementi dei minimi tabellari pari a 75 euro calcolati sul parametro 100 a decorrere dal 1 agosto 2017 e un'una tantum pari a 100 euro lordi. Le parti si sono inoltre accordate a fissare un calendario di incontri a partire dal mese di settembre per procedere al futuro rinnovo del Ccnl.  Per i sindacati di categoria, "un passo molto significativo per un segmento che assicura qualità alle nostre produzioni ittiche. L'auspicio è che proceda si proceda speditamente al prossimo rinnovo, mettendo in campo strumenti di prospettiva che determinino anche avanzamenti su welfare, professionalità, partecipazione, salari di produttività".

 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa