Tariffe. Cuccello: “Ddl concorrenza periamo porterà più tutele e più vantaggi alle famiglie”

Roma, 2 agosto 2017. "E' certamente un fatto positivo l’approvazione definitiva del Ddl sulla concorrenza da parte del Parlamento che speriamo porterà in tanti settori più tutele e vantaggi in termini di minori tariffe a famiglie ed imprese". E' quanto sottolinea il Segretario Confederale della Cisl, Andrea Cuccello, responsabile del Dipartimento terziario e servizi. "Così come è accaduto con le tariffe telefoniche, il mercato libero e la liberalizzazione delle tariffe elettriche, in un quadro di regole chiare e trasparenti, dovrebbe portare sicuramente dei vantaggi ai cittadini ed ai consumatori. E' chiaro che la Cisl, la Flaei ed anche la nostra associazione dei consumatori, l'Adiconsum, vigileranno per il rispetto delle nuove norme ed evitare distorsioni nel mercato. Ma è indubbiamente positivo che la nuova legge escluda, per esempio, la possibilità di mettere all’asta la fornitura di Energia Elettrica per gli utenti che non avranno scelto il loro fornitore allo scadere, fissato a giugno 2019, del sistema di maggior tutela attualmente in vigore. E’ una norma per la quale ci siamo battuti insieme alla Flaei per tutelare la libertà dei cittadini e delle piccole e medie imprese nella scelta della società per la fornitura di energia elettrica, evitando, quindi, l’aumento dei costi allorché si accentua l’apertura al libero mercato di un servizio pubblico primario. L’aspetto positivo delle norme sulla concorrenza è poi quello di avere fissato un quadro di regole più precise in tanti settori merceologici e professionali oggi liberalizzati, come le assicurazioni, le farmacie o i notai, dove una maggiore apertura alla concorrenza produrrà certamente maggiori tutele e risparmi per i consumatori".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.