Metalmeccanici. Bentivogli (Fim Cisl): “Fincantieri-Stx, un’occasione per l’industria europea”

Roma, 4 agosto 2017. L’acquisizione di Stx France da parte di Fincantieri rappresenta un’occasione per l’industria europea, così il segretario generale della Fim Cisl Marco Bentivogli in un’intervista oggi al Sole 24 Ore. Da anni- dice - è in atto un processo di consolidamento in tutti i settori, compresa la cantieristica, che questa volta riguarda l’Europa. È in gioco la cantieristica globale, si tratta di capire se questa sfida verrà vinta dai player asiatici o da quelli europei». «La cantieristica europea nel 2016 ha sorpassato i leader asiatici del settore, con il sito di Saint-Nazaire si potranno raggiungere i colossi del mare tra le 200 e le 227mila tonnellate per avere una gamma più ampia rispetto a quella attuale» dice il leader delle tute blu della Cisl, e ricorda rispetto al sostegno alla nazionalizzazione anche da parte dei sindacati francesi che: “Fim e Uilm hanno scritto due mesi fa una lettera alle organizzazioni sindacali francesi invocando il principio di reciprocità”. “L’Italia - spiega il sindacalista - è il terzo investitore estero in Francia, ma mentre i francesi hanno fatto negli ultimi dieci anni acquisizioni di pezzi dell’industria italiana per 52,3 miliardi, noi abbiamo fatto shopping in Francia per 7,6 miliardi. Fincantieri ha 24 commesse in pancia, Stx France ne ha 11, cioè un lavoro gigantesco da fare nei prossimi anni, e sullo sfondo ci sono 40 miliardi di commesse militari”. L’appello che fa in chiusura Bentivogli al governo francese è di “non commettere l’errore che fece il governo italiano nel 2008 quando disse ‘no’ all’ingresso di Air France in Alitalia per mettersi nelle mani della cordata nazionale di capitani coraggiosi”, uno “sbaglio che è costato caro alle tasche dei contribuenti italiani”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.