Vigili del Fuoco. Mannone (Fns Cisl): “Risorse utilizzate impropriamente per pagare i volontari possano essere utilizzate per assumere professionisti”

Roma, 7 agosto 2017. "I comportamenti delinquenziali di un gruppo di volontari dei Vigili del Fuoco di Ragusa la cui indagine parte dal 2013 su segnalazione del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, non può nè deve mettere in discussione l’apporto prezioso dei volontari dei Vigili del Fuoco". Lo dichiara in una nota Pompeo Mannone, Segretario Generale della Fns Cisl, la Federazione Nazionale della Sicurezza della Cisl. "Per poter garantire a tutti i cittadini il servizio dei professionisti che da sempre si prodigano per la tutela e la messa in sicurezza dell' intera cittadinanza, occorre raddoppiare l’organico e portarlo a circa 60.000 unità. Rivendicazione decennale della nostra Organizzazione ed anche esigenza dei cittadini. Per lunghi anni abbiamo richiesto all’Amministrazione dell’Interno di non pagare le prestazioni dei volontari e quindi superare la norma di riferimento post bellica e pensiamo che le risorse utilizzate impropriamente per pagare i volontari possano essere utilizzate per assumere professionisti, aumentando, così, la qualità del servizio da assicurare alla collettività. Auspichiamo che il Ministro dell'Interno, Minniti, possa definitivamente risolvere questa annosa questione che si trascina da tempo e che a nostro giudizio deve trovare rapida soluzione indipendentemente dagli utilizzi delinquenziali di taluni che possono così agire proprio in base alla previsione di pagare a prestazione oraria il volontario".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.