Terremoto Ischia. Turri (Filca Cisl): "Danni, tragico e doloroso risultato della mancata cultura della prevenzione"

il tragico e doloroso risultato della mancata cultura della prevenzione, più volte annunciata e mai attuata in maniera efficace, e del degrado degli immobili nei quali viviamo". Lo ha dichiarato il segretario generale della Filca-Cisl nazionale, Franco Turri. "Il governo dia un segnale forte, e metta in cima alle priorità la messa in sicurezza del territorio e la valorizzazione del patrimonio abitativo, del territorio e delle aree urbane, come si propone il piano Casa Italia". Commenta così il segretario generale della Filca-Cisl nazionale, Franco Turri quanto accaduto ieri ad Ischia definebdo "assolutamente inaccettabili i  danni provocati dal terremoto di magnitudo 4 che ha colpito l'isola , data l'intensità del sisma. Le vittime di questo terremoto - sottolinea - sono il tragico e doloroso risultato della mancata cultura della prevenzione, più volte annunciata e mai attuata in maniera efficace, e del degrado degli immobili nei quali viviamo. Si intervenga sui bonus  per gli interventi antisismici, potenziandoli e rendendoli strutturali e si rafforzi la lotta all'abusivismo. Infine si pensi a strumenti, come ad esempio il fascicolo del fabbricato, in grado di dare il quadro della situazione e permettere di agire con interventi mirati ed efficaci. La prevenzione e un'edilizia di qualità avrebbero evitato una nuova strage e danni ingenti" ha concluso Turri.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa