Adiconsum. De Masi: " Necessità di costituire un Fondo sociale"

Roma, 17 ottobre 2017. Assistiamo alla crescita delle nuove povertà, di chi non ha casa, o non può permettersi di pagare le bollette della luce, del gas, frutto di una crisi senza precedenti che ha lacerato il tessuto sociale, soprattutto per il dramma della disoccupazione giovanile. Questo l’allarme lanciato da Carlo De Masi, Presidente di Adiconsum nazionale.C’è bisogno non solo di proposte che contengano programmi di sviluppo del lavoro in modo da assicurare un’occupazione stabile e duratura, prosegue De Masi, ma anche di politiche di redistribuzione della ricchezza, di aiuto alle imprese e alle famiglie e di conversione dell’economia e degli stili di vita. Senza queste politiche è a repentaglio il patrimonio di coesione sociale del nostro Paese.Come misura di sostegno ai quattro milioni di famiglie in povertà energetica – continua De Masi – proponiamo la costituzione di un Fondo sociale attraverso una quota di solidarietà in bolletta di un 1 euro che potrebbe coprire interventi anche nel settore “strategico” delle energie alternative rinnovabili.

Leggi anche:

Consumatori. Energia,  fine del mercato tutelato.   Adiconsum: Consumatori. Energia, fine del mercato tutelato. Adiconsum: "Innegabile il ruolo positivo ma ora necessario liberalizzare".
Roma, 3 giugno 2015. Il mercato tutelato dell'energia ha avuto un ruolo storico positivo innegabile - dichiara Pietro Giordano, Presidente nazionale...
Consumatori. Si alle bollette 2.0. Adiconsum contrario ai rincari per l'invio del cartaceo Consumatori. Si alle bollette 2.0. Adiconsum contrario ai rincari per l'invio del cartaceo
Roma, 14 gennaio 2016. Con l’avvento della bolletta 2.0 per la luce e il gas, in caso di richiesta al proprio fornitore è possibile ricevere la...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.