Banche. Siglato accordo tra Abi e sindacati su Commissione nazionale bilaterale. Romani (First Cisl): "Un fondamentale passo in avanti"

Roma, 17 ottobre 2017 - L'accordo siglato da Abi e sindacati per l’attuazione di quanto previsto dall’accordo su politiche commerciali e organizzazione del lavoro dello scorso 8 febbraio, attraverso la costituzione di una Commissione nazionale bilaterale "e' un fondamentale passo in avanti verso la partecipazione dei lavoratori alle scelte organizzative e commerciali delle banche e per la ricostruzione di un rapporto di fiducia fra cittadini e sistema bancario attraverso lo smantellamento dell’odioso regime delle pressioni commerciali e la creazione di nuove condizioni per una relazione banca-cliente realmente incentrata sulla consulenza e sulla qualità del servizio e non solo sulla realizzazione di obiettivi di vendita”. Così il segretario generale di First Cisl, Giulio Romani, che aggiunge: "occorre ricostruire il senso del lavoro bancario nelle nostre comunità e quanto sottoscritto oggi spinge il sistema, finalmente, in questa direzione", aggiunge Romani.

“La Commissione nazionale – spiega Riccardo Colombani, responsabile dell’Ufficio studi di First Cisl, che ha guidato la delegazione del sindacato nel confronto con l’Abi – è una sorta di camera di conciliazione per le tensioni che dovessero rimanere irrisolte a livello aziendale sui temi gestionali e organizzativi. Il suo ruolo è dunque potenzialmente decisivo e costituisce una garanzia per l’effettiva estensione delle logiche partecipative a tutto il settore. Il fatto che ora i lavoratori possano davvero far sentire la loro voce in merito alle soluzioni organizzative adottate dalle banche costituisce una novità assoluta per il sistema bancario italiano”.

 

 

 

 

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.