Scuola. Gissi: " Pubblicazione atto di indirizzo per comparto istruzione è segnale positivo"

Roma, 19 ottobre 2017. "Siamo positivi sulla pubblicazione dell’Atto di indirizzo per il comparto dell’istruzione e della ricerca, che apre finalmente la strada all’avvio del negoziato per rinnovare il contratto. Abbiamo a suo tempo apprezzato anche il confronto preventivo voluto dalla ministra Fedeli su un atto che rimane comunque di sua competenza, rappresentando le posizioni della “parte datoriale” al tavolo delle trattative. A quel tavolo noi andremo ovviamente con le nostre posizioni e con la disponibilità a lavorare perché gli esiti siano quanto più possibile favorevoli per lavoratrici e lavoratori il cui contratto è fermo da dieci anni, ma anche per l’efficacia e la qualità del servizio che un buon contratto sicuramente può favorire. Non è un contesto facile quello in cui ci muoviamo, a partire dall’insufficienza delle risorse che la legge di bilancio rende disponibili e che non sono sufficienti a realizzare appieno un riallineamento delle condizioni retributive del personale scolastico con quelle mediamente in atto negli altri paesi europei. Al riguardo, crediamo sia anche il momento di rimettere pienamente a disposizione del contratto tutte le risorse altrimenti gestite e che investono l’organizzazione del lavoro nella scuola, a partire da quelle relative alla legge 107.Il disagio che vive il personale della scuola è riconosciuto da tutti, non mancano al riguardo dichiarazioni, impegni e promesse. Ora è il momento di passare dalle parole ai fatti, il rinnovo contrattuale è in questo senso un’occasione importante per tradurre in realtà concreta le buone intenzioni. Lo stesso deve fare la politica nelle scelte che si accinge a compiere in sede legislativa, che chiediamo siano coerenti col dichiarato impegno a fare dell’istruzione e della formazione un settore strategico di investimento".

Leggi anche:

Scuola. Gissi (Cisl Scuola): sulla mobilità dei docenti i nodi vengono al pettine. La contrattazione è opportunità per fare meglio, non un “freno alle riforme” Scuola. Gissi (Cisl Scuola): sulla mobilità dei docenti i nodi vengono al pettine. La contrattazione è opportunità per fare meglio, non un “freno alle riforme”
“Non passa giorno senza che venga al pettine qualche nodo della legge 107. Tutti i difetti e le incongruenze da tempo denunciati emergono con sempre...
Scuola. Gissi (Cisl Scuola): non è mai troppo tardi per aggiustare cose che non vanno. Lettera aperta a Renzi Scuola. Gissi (Cisl Scuola): non è mai troppo tardi per aggiustare cose che non vanno. Lettera aperta a Renzi
Roma, 16 dicembre 2015. Richiesto di indicare i punti di eccellenza della sua azione di governo, Renzi, ieri sera intervistato nella trasmissione...
Scuola. Gissi (Cisl Scuola), il mancato pagamento dei supplenti è una situazione vergognosa e intollerabile Scuola. Gissi (Cisl Scuola), il mancato pagamento dei supplenti è una situazione vergognosa e intollerabile
Roma, 17 dicembre 2015. “E’ una situazione vergognosa quella che si sta determinando a causa del mancato pagamento degli stipendi ai supplenti....

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.