Chimici. Total Erg, i sindacati chiedono un nuovo incontro al Mise per fare chiarezza sulla eventuale cessione

Roma, 24 ottobre 2017 - Insoddisfatti dell'esito dell'incontro al MiSE dello scorso 9 ottobre, nel corso del quale  la Total Erg non ha dato alcuna informazione sullo stato della cessione, dei possibili acquirenti e delle modalità della vendita delle stazioni di rifornimento, i sindacati chiedono ora "unitariamente una nuova occasione di confronto con il ministro Carlo Calenda".  Resta quindi ancora in sospeso la vicenda della cessione della Total Erg, che "da oltre un anno  - spiega la Femca Cisl - si è dipanata nei mesi nel più totale riserbo da parte aziendale, ma con una ridda di ipotesi e di soluzioni che, pur ad oggi sempre smentite dall’azienda, hanno generato preoccupazione ed incertezza fra i circa 700 lavoratori interessati.  Il settore della distribuzione a rete dei carburanti è in una fase di profonda ristrutturazione, sia nei carburanti per autotrazione che per riscaldamento, ed i nuovi soggetti che si stanno sostituendo alle grandi società petrolifere non sembrano avere la capacità di dare nel tempo le stesse garanzie di relazioni industriali cui questo settore è abituato e per cui ha lottato. Da tempo i sindacati cercano di far luce sui fatti, portando i dirigenti della Total Erg al tavolo del Ministero dello Sviluppo Economico.

 

 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.