Moda. Valentino: "Firmato contratto integrativo"

Roma, 27 ottobre 2017. Il numero dei lavoratori interessati dal contratto integrativo aziendale del gruppo Valentino S.p.a., sottoscritto il 19 ottobre scorso a Valdagno (VI), si aggira intorno ai 600. L’intesa è arrivata dopo oltre tre mesi di negoziato e coinvolge i siti produttivi di Maglio e Scandicci.Grande soddisfazione da parte della Femca Cisl, che ha sottoscritto l’accordo insieme ai sindacati dei territori interessati e alle Rsu del Gruppo: “Si tratta di un accordo atteso ed importante – ha dichiarato il Segretario nazionale del comparto Moda Mario Siviero – che ha il merito di recepire molte delle nostre proposte e di porre una grandissima attenzione alle esigenze dei lavoratori”.Il coinvolgimento dei lavoratori, infatti, viene concretizzato nell’intesa attraverso la costituzione di una Commissione partecipativa bilaterale, per favorire una vera e propria condivisione delle strategie aziendali.Con l'accordo, Valentino ribadisce l'importanza di una condotta aziendale responsabile, nel rispetto delle persone e dei lavoratori, attraverso alcuni sviluppi del codice di condotta e del codice etico. Gli standard delle condizioni di lavoro e della tutela della salute saranno infatti estesi ai lavoratori delle aziende terziste, attraverso l’applicazione dei contratti firmati da Cgil, Cisl e Uil. L’azienda inoltre si impegna a prevenire e denunciare ogni forma di molestia e di violenza all’interno dei luoghi di lavoro.Tra le novità importanti la possibilità della fruizione ad ore dei congedi parentali, e l’incoraggiamento a utilizzare lo smart working e il part-time quali strumenti che favoriscano la conciliazione vita-lavoro.Di grande importanza il riconoscimento da parte di Valentino dell’inadeguatezza dell’attuale sistema di inquadramento, che di fatto non riconosce le recenti evoluzioni nell'organizzazione del lavoro e della professionalità. Pertanto, entro la vigenza del contratto, si procederà a una sperimentazione per il rinnovamento del sistema di classificazione, stabilendo come riferimento la valorizzazione e il riconoscimento della professionalità, la definizione e l'apporto dei comportamenti organizzati, tenendo in particolare riguardo il personale femminile. La parte economica vede l’incremento dei valori del premio di risultato, grazie all’introduzione del nuovo indice economico, che porterà, a partire dal prossimo triennio 2017-2019, un aumento sostanziale in relazione ai risultati aziendali. Crescono anche le opportunità di welfare aziendale, già ampliamente presenti in Valentino, con la possibilità di trasformare interamente il premio di risultato in servizi.Ora l’ipotesi di accordo sarà illustrata nelle assemblee e sottoposta al voto dei lavoratori. Nel complesso, questo contratto integrativo aziendale ha nel benessere organizzativo, nella partecipazione e nel riconoscimento della professionalità i pilastri principali.

Leggi anche:

Moda. Riunita l’Assemblea dei delegati di Sanimoda per fondo sanitario integrativo Moda. Riunita l’Assemblea dei delegati di Sanimoda per fondo sanitario integrativo
Milano, 26 ottobre 2017. Riunita l’Assemblea dei delegati di Sanimoda a Milano, una tappa fondamentale che consente di procedere alla realizzazione...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.