Legge di Bilancio. Audizione Cisl. Petteni: "Accolte alcune nostre proposte ma ancora poche risorse per la crescita"

7 novembre 2017. Audizione ieri presso le commissioni riunite  Bilancio di Camera e Senato sulla manovra economica 2018-2020. "La Legge accoglie molte analisi e proposte avanzate dalla Cisl, da un lato di rispettare gli impegni di bilancio presi con la Commissione Europea e dall'altro di puntare a sostenere e non ostacolare la ripresa economica e la coesione sociale. Un approccio  definito dall'esecutivo come quello del sentiero stretto con margini non ampi  mentre  restano i limiti di fondo dell'esiguità delle risorse, 5 miliardi, dedicate alla crescita ed alla coesione sociale e, dunque, va ricercato un solido radicamento strutturale alla ripresa". Ha detto il Segretario confederale della Cisl, Gigi Petteni, nel corso dell'audizione. Sul fronte del lavoro la Cisl "valuta positivamente lo sgravio contributivo per le nuove assunzioni a tempo indeterminato di giovani fino a 29 anni, e fino a 35 anni per il primo anno, soprattutto perché sono state inserite clausole anti-abuso e perché si tratta finalmente di una norma a regime, che sancisce che nel nostro ordinamento per i giovani neo assunti il lavoro a tempo indeterminato costa meno di quello a termine". 

Leggi anche:

Legge di Bilancio 2018:  Audizione parlamentare della Cisl Legge di Bilancio 2018: Audizione parlamentare della Cisl
Roma, 6 novembre 2017. La Legge di stabilità 2018 accoglie molte analisi e proposte avanzate dalla CISL ma le risorse stanziate per la crescita sono...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.