Almaviva. Cisl e Fistel: "Sentenze non si commentano ma si rispettano. Pronti a tutelare lavoratori per ricercare nuovo accordo"

16 novembre 2017.  “E’ sicuramente una sentenza che farà discutere l’opinione pubblica ed il mondo del lavoro. Una sentenza che in ogni caso andrà applicata da Almaviva, ricercando un nuovo accordo con il sindacato in modo da salvaguardare l’occupazione e le esigenze organizzative dell’azienda”.
E’ questo il commento della Cisl e della Fistel Cisl sulla decisione del Tribunale di Roma, che ha accolto il ricorso di 155 lavoratori di Almaviva, dichiarando l'illegittimita' del loro licenziamento e prescrivendo la reintegra nel posto di lavoro.
“Non siamo abituati a commentare le decisioni della magistratura che vanno sempre pienamente rispettate. La reintegra dei 155 lavoratori è sicuramente un fatto positivo sul piano occupazionale economico e sociale anche per la città di Roma dove tante aziende hanno fatto scelte di delocalizzazione negli ultimi anni. La Cisl per sua cultura ha sempre preferito la via degli accordi sindacali a quella giudiziaria. Ed anche in questo caso, sarebbe stato meglio,come a suo tempo dichiarato, trovare una intesa per la salvaguardia di tutti i posti di lavoro e del sito industriale di Roma. Ma oggi prendiamo atto delle nuove condizioni che si sono create con la decisione del Tribunale di Roma e saremo pronti come sindacato a tutelare tutti i lavoratori come abbiamo sempre fatto con coerenza e responsabilità in questa lunga e difficile vertenza"
 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.