Trasporti. Sindacati, no a licenziamenti in Marozzi. Regole nei servizi interregionali

Roma, 22 novembre - “Opportuno l’avvio immediato di un confronto a livello istituzionale, relativo all’aggiornamento della normativa che regola i servizi di trasporto interregionale di competenza statale, capace diindividuare, nella liberalizzazione senza regole, i principi e i criteri che prevedano regole uguali per tutti e finalizzate a garantire l’occupazione e i diritti dei lavoratori previsti dalle norme legislative e contrattuali”. Questa la richiesta di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl-Fna a seguito dell’apertura della procedura di licenziamento collettivo di 85 lavoratori,avviata dall’azienda Viaggi e Turismo Marozzi, assistita dall’associazione datoriale Anav,  “La procedura, aperta per una contrazione della clientela e quindi del fatturato, determinerà di fatto la chiusura o trasformazione dell’attività aziendale” spiegano concludendo come sia "possibile individuare soluzioni alternative al licenziamento collettivo e finalizzate al mantenimento dei livelli occupazionali”. 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa