Banche. Incletolli (First Cisl): "Dazio imposto per salvataggio ex venete diventa occasione di ricambio generazionale"

Roma, 21 dicembre 2017. “L'enorme dazio occupazionale imposto dalle autorità europee per il salvataggio delle ex venete è stato trasformato in un’occasione di ricambio generazionale, creando complessivamente una prospettiva di lavoro stabile per quasi 2.000 giovani e anticipando in maniera socialmente sostenibile le possibili ricadute della riorganizzazione della rete di vendita, che ora ci aspettiamo non produca nuove eccedenze di personale”: è il commento di Mauro Incletolli, della segreteria nazionale di First Cisl, all’accordo firmato nella notte per la gestione delle richieste di uscita presentate nel gruppo Intesa Sanpaolo a seguito del piano di esodi concordato con il sindacato. “L’accoglimento delle domande di uscita eccedenti rispetto alle 3.000 previste - spiega Caterina Dotto, responsabile di First Cisl nel gruppo Intesa Sanpaolo - consente una sorta di staffetta occupazionale tra chi esce, proveniente dalla fascia anagrafica che era stata penalizzata dalla legge Fornero, e chi è fuori dal mercato del lavoro e prevede ingressi anche tra le categorie protette e tra chi è in collocamento obbligatorio. Altrettanto rilevante sotto il profilo sociale è il focus sulla formazione e sui nuovi mestieri.” L’accordo sottoscritto nella notte prevede di accogliere tutte le 6.850 richieste di uscita presentate in Intesa Sanpaolo, che verranno scaglionate anche oltre la scadenza prima indicata del 30 giugno 2019 tramite due ulteriori finestre il 31 dicembre 2019 e il 30 giugno 2020. A fine 2017 usciranno circa 600 lavoratori, altri 3.000 nel 2018 (1.200 dei quali ad aprile), 1.800 nel 2019 e i rimanenti nel 2020. I 1.500 ingressi si sommano alle stabilizzazioni già pattuite per 200 tempi determinati delle ex venete ed alle almeno 150 assunzioni previste dall’accordo siglato in febbraio. Le assunzioni, tutte a tempo indeterminato, saranno effettuate, oltre che con modalità tradizionali per 1.000 lavoratori, anche per “nuovi mestieri”, vale a dire con contratti a tempo parziale abbinati a contratti di agenzia dopo un periodo di formazione a carico dell’azienda.

Leggi anche:

Banche. Incletolli (First Cisl): Banche. Incletolli (First Cisl): "Tappa importante per integrazione ex venete"
Roma, 13 ottobre 2017. “Siamo fiduciosi nel raggiungimento dell’obiettivo delle 3000 uscite programmate, anche in considerazione che l’offerta...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa