Femminicidio. Ocmin:"Viva soddisfazione per approvazione ddl su orfani. Ora una maggiore dotazione finanziaria"

Roma, 22 dicembre 2017- "Come Coordinamento nazionale donne Cisl esprimiamo viva soddisfazione per l’approvazione definitiva, a quattro anni di distanza, di un ddl riguardante gli orfani di femminicidio che abbiamo sostenuto in tutte le sedi opportune e che rappresenta un altro tassello nel mosaico di società che vogliamo e stiamo gradualmente costruendo nel nostro Paese, società che guarda con attenzione ai suoi cittadini più deboli e che non può averi intoppi di nessuna natura". Lo dichiara in una nota Liliana Ocmin, Responsabile Donne, Giovani, Immigrati e del Coordinamento Donne Cisl. "I minori sono il nostro futuro e pertanto vanno sostenuti e tutelati in maniera adeguata. Il gratuito patrocinio e l' assistenza legale da parte dello Stato, le borse di studio, le iniziative per il reinserimento lavorativo, l' assistenza medica e psicologica, sono alcuni degli assi portanti del disegno di legge riguardante gli orfani di femminicidio, 1600 vittime ad oggi censite, bambini ed adolescenti, figli e figlie che, oltre ad assistere forzatamente alla violenza domestica, con tutte le ripercussioni di ordine psicologico che conosciamo, si ritrovano di colpo senza madre e senza padre, senza un punto di riferimento, in un fase della propria vita bisognosa invece di sostegno e guida. Auspichiamo, pertanto, in futuro una maggiore dotazione finanziaria di questa legge".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.