Metalmeccanici. Fim Cisl:“Il voucher garantiva la trasparenza e la tracciabilità del rapporto di lavoro e permetteva di rintracciare gli abusi"

Roma, 1° febbraio 2018. "Abbiamo cercato di spiegare che la cancellazione del voucher avrebbe portato ad un aumento dell’evasione e alla crescita del lavoro irregolare. Purtroppo la previsione è diventata realtà: il lavoro irregolare è cresciuto”. Così Marco Bentivogli Segretario generale della Fim Cisl, intervistato oggi su La Stampa. Per il leder della Fim - “per contenere il fenomeno del lavoro irregolare serve partire dalla semplicità e dalla trasparenza dei contratti di lavoro”. “La tecnologia - per il sindacalista – “ è una grande alleata per rendere trasparenti i rapporti di lavoro. “Certo, è necessario rimettere in piedi il sistema dei controlli che è stato smantellato negli ultimi venti anni perché adesso la possibilità per gli evasori di essere beccati, purtroppo, è davvero rara”. Per Bentivogli tecnologie come la blockchain possono essere utili per rendere trasparenti i rapporti di lavoro, attraverso la blockchain, tutto è “tracciabile e trasparente e questo rende possibile mettere in campo degli smart contract che facilitano, verificano, o fanno rispettare la negoziazione o l’esecuzione anche di un rapporto di lavoro senza bisogno di una firma o di un contratto.” Non è fantascienza, certo in Italia siamo indietro – “non è stata ancora completata la realizzazione dell’anagrafe digitale. In due anni, però, se c’è la volontà politica, si può realizzare”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa