Lavoro. Furlan: "Un fatto molto grave l'aggressione ai militanti della Fit Cisl a Lodi. Solidarieta' e vicinanza. Governo ed autorita' facciano chiarezza

24 febbraio 2018 - "E' un fatto molto grave l'aggressione subita stamattina da un delegato sindacale e due iscritti della Fit Cisl a Lodi. Un segnale ulteriore di un clima violento e di intimidazione che si sta diffondendo anche in alcuni luoghi di lavoro". Lo dichiara la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan sull'aggressione stamattina di tre lavoratori iscritti alla Fit Cisl, di cui un delegato, davanti allo stabilimento Stef di Mairano, in provincia di Lodi. "Oltre a condannare questo ennesimo episodio davvero increscioso, voglio esprimere la nostra solidarieta' e vicinanza ai lavoratori che hanno subito tali violenze. Il Governo, le autorita' giudiziarie e di pubblica sicurezza devono fare subito chiarezza su quanto e' accaduto stamattina davanti a questa azienda. E' inaccettabile che si verifichino questi episodi di picchettaggio selvaggio davanti ad un posto di lavoro. La Cisl e' al fianco della categoria, la Fit Cisl, e non si fara' intimidire da chi vuole imporre con violenza e prepotenza la propria linea nel settore della logistica, per il quale e' sempre piu' necessario un accordo con i ministeri competenti per regolare questo comparto produttivo in cui esiste un forte dumping contrattuale e sociale a danno dei lavoratori".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.