Lavoro. Colombini: "Investire su impresa 4.0 anche per salute e sicurezza"

Roma, 11 aprile 2018. In tema di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro vorremmo che il Ministero del lavoro riunisse con più regolarità la Commissione consultiva, unico vero tavolo di costruzione e pianificazione della prevenzione". Lo dichiara in una nota il Segretario confederale della Cisl, Angelo Colombini. "Inoltre ci auguriamo che si ponga fine al ritardo inaccettabile della riforma degli organi di vigilanza e alla messa a regime dell'SINP (Sistema Informativo Nazionale di Prevenzione), strumento di analisi dei rischi e degli infortuni che dovrebbe essere gestito proprio dall'INAIL, dalle Regioni e dal Ministero del lavoro. Come Cisl siamo pronti ad offrire da subito il nostro contributo e la nostra piena disponibilità al fine di collaborare in modo assiduo ed ordinato alla programmazione di piani di azione a supporto delle realtà lavorative, specie per le piccole e micro imprese e per le aziende che operano con contratto di appalto. Occorre investire su Impresa 4.0 anche per garantire salute e sicurezza dei lavoratori. Solo così, infatti - conclude Colombini -  ciascuno assumendosi le proprie responsabilità, si potranno realmente tutelare e salvaguardare i lavoratori nei posti di lavoro. Però adesso bisogna davvero passare dalle parole ai fatti".
 

Leggi anche:

Infortuni sul lavoro. Furlan: Infortuni sul lavoro. Furlan: "Dobbiamo fermare questa carneficina. La politica ponga il tema della sicurezza tra le priorità dell`azione di governo"
17 maggio 2018. “L’incidente mortale di oggi in un appalto dell’Ilva di Taranto ci lascia ancora una volta sgomenti ed addolora tutta la...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.