Lavoro. Sbarra: "Serve strategia di rilancio investimenti pubblici e privati"

Torino, 17 aprile 2018. "Speriamo che nasca presto il governo, il Paese ha bisogno di essere governato. I tanti problemi dei lavoratori, dei cittadini e dei pensionati impongono un governo nella pienezza dei poteri. Noi stiamo sollecitando le forze politiche perché siano responsabili". Lo ha più volte ribadito il Segretario generale aggiunto della Cisl, Luigi Sbarra, oggi a Torino al Consiglio Generale della Cisl Piemonte. "Ci sono tre grandi questioni - ha precisato Sbarra - che meritano attenzione: dobbiamo riacquistare tutto quello che abbiamo perso in dieci anni di crisi che abbiamo alle spalle, serve una strategia di rilancio degli investimenti pubblici e privati, è necessaria una politica industriale che ci aiuti a recuperare la produzione persa. Serve un impegno forte capace di mettere al centro il tema del lavoro, la sua sicurezza, la coesione sociale ed economica tra le diverse aree del Paese".
E sulla vertenza Fca, Sbarra ha detto che come Cisl "Aspettiamo di capire quali prospettive, modelli ed investimenti saranno pensati per Mirafiori e Grugliasco, per arrivare alla piena saturazione degli impianti. Abbiamo tenuto sempre una linea costruttiva proprio per stimolare questo impegno. E ci aspettiamo coerenza con gli impegni assunti. Investimenti e saturazione impianti sono necessari - ha concluso - per salvaguardare l'occupazione e radicare la presenza di Fca sul territorio".
 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa