Terziario. Raineri: "Accordo storico con agenti e rappresentanti di commercio per crescita tutele"


Roma, 19 aprile 2018 . Far crescere tutele agli oltre 270mila agenti e rappresentanti di commercio e delle figure dell’intermediazione attraverso azioni comuni sul fronte della politica sindacale contrattuale, sulla tutela legislativa, fiscale e previdenziale e sulla formazione professionale. E’ questo lo scopo dell’intesa siglata dalla Fisascat Cisl Nazionale e dall’Unione dei Sindacati degli Agenti e dei Rappresentanti di Commercio Italiani, per un comune impegno nel settore con l’obiettivo di agevolare la futura adesione di Usarci al sistema confederale Cisl. Fisascat Cisl e Usarci si sono entrambe impegnate, nell’ambito delle autonomie di organizzazione e nel rispetto dei rispettivi Statuti, nella gestione unitaria e concordata in tema di azioni politiche a sostegno della categoria, nella definizione delle piattaforme sindacali per i rinnovi degli Accordi Economici Collettivi, nella gestione della previdenza e assistenza erogata dall’Enasarco e nei rapporti con Inps ed Inail nonché per una comune politica per l’assistenza fiscale riservata ai lavoratori del settore. Soddisfazione in casa Fisascat Cisl. «Un accordo storico che converge l’attività di due importanti rappresentanze, strutturate e competenti, finalizzando l’azione sindacale congiunta al potenziamento della contrattazione e a meglio rappresentare il mondo dell’intermediazione in tutti i suoi aspetti nonché a fornire agli agenti ed ai rappresentanti di commercio strutture ed organizzazione per affrontare le problematiche settoriali, politiche, anche per acquisire una maggiore autorevolezza nei confronti delle Istituzioni» ha dichiarato il segretario generale della Fisascat Cisl Pierangelo Raineri.«Questo accordo di collaborazione nell’esaltare l’autonomia delle parti – ha aggiunto il sindacalista - crea i presupposti per un lavoro comune rispondendo così positivamente alle sollecitazioni che ci pervengono dai professionisti della categoria degli agenti e dei rappresentanti di commercio e delle figure dell’intermediazione». «Le iniziative che potranno essere messe in atto dal sistema dei servizi Cisl – ha concluso il sindacalista - saranno propedeutiche ad una migliore rappresentanza sindacale anche nell’ambito della strategia globale della federazione dei sindacati del terziario Fist Cisl».

Vai al sito fisascat

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.