Trasporti. Fit Cisl: "Emergenza sicurezza Atac"

Roma, 9 maggio 2018. “Il susseguirsi di veicoli che prendono fuoco – dichiara il Segretario generale della  Fit Cisl Lazio,  Marino Masucci – indica che la manutenzione è davvero inesistente. Come se ciò non bastasse, continuano gli episodi di violenza cui sono sottoposti i conducenti del mezzi dell'Atac. E' davvero insopportabile che sui lavoratori, nell'esercizio delle loro funzione a favore dei cittadini , si assista ad un accanimento persistente di aggressioni, che ne compromettono l’incolumità. Siamo ad una vera emergenza, che non può essere affrontata col solo impegno dell' azienda e delle organizzazioni sindacali. E' necessario precisa un intervento deciso da parte delle istituzioni pubbliche, a partire dagli organismi di Roma Capitale e della Prefettura". "Abbiamo sollecitato il Prefetto – ricorda il Segretario generale del Lazio - insieme alle organizzazioni sindacali della Cgil, della Uil per avviare un tavolo di concertazione: per fare il punto sulla situazione e per individuare le necessarie, e non più rinviabili iniziative di contrasto al fenomeno".
"Al momento - conclude Masucci - non abbiamo avuto alcun riscontro. Ed è davvero inaccettabile che le istituzioni, che continuamo a sollecitare, non escano allo scoperto per assumere , con urgenza, ogni iniziativa necessaria a tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori".

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa