llva. Colombini: "Governo accompagni parti sociali verso accordo"

Roma, 18 giugno 2018.  “Al Governo, nello specifico al Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, che oggi ci ha convocato, abbiamo confermato la necessità che lo stesso Esecutivo non si sostituisca alle parti sociali ma accompagni i due interlocutori, sindacati ed imprese, verso un accordo che dia garanzie ai lavoratori dell’ Ilva ed ai cittadini di Taranto, tenendo conto dell’ importanza del prosieguo dell’ attiva industriale ma anche delle questioni ambientali e riconfermando l’investimento che Mittal vuole fare, 1 miliardo e 150 mln sulle questioni ambientali ed 1mld 250 mln sulla parte industriale, valorizzando le tecnologie ed il ciclo integrale della produzione dell’ acciaio”.
Lo ha detto il Segretario confederale della Cisl, Angelo Colombini, alla fine dell’ incontro sull’ Ilva di Taranto.

“Abbiamo inoltre ribadito al Ministro Di Maio la necessità di tenere conto che tutto ciò che succede a Taranto non riguarda solo l’Ilva ma l’intero territorio, da qui la nostra richiesta di avviare il risanamento di tutta l’area. La questione occupazionale è stata una dei punti essenziali dell’ incontro: bisogna, naturalmente, salvaguardare i lavoratori dell’ Ilva ma anche quelli dell’ indotto che oggi come oggi stanno facendo un’enorme fatica a proseguire da un lato l’attività lavorativa, dall’ altro quella del reddito”. 
 
 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa